Nella tradizione l’uomo ha da sempre attribuito ai vegetali un fortissimo significato simbolico. La ricchezza di vita che le piante emanano per loro stessa natura, ha colpito l'immaginazione dell'uomo. L'"axis mundi" (l'asse del mondo), così era definito l’albero. Le radici affondate nel terreno e i rami che s'innalzano verso l'alto, costituirono la visualizzazione simbolica dei rapporti che esistono tra la terra e il cielo. In questo senso all'albero congiungeva idealmente la realtà materiale a quella più propriamente trascendente. L'albero diventò l’aforisma della rigenerazione grazie all'osservazione del ciclo vegetale fisiologico, che ogni anno perennemente si rinnova. Simbolismo allegorico degli interscambi esistenti tra le ascensioni e le discese delle energie vitali che caratterizzano ogni umana esistenza, l’alternarsi della vita come metamorfosi continua. Questo simbolo più di ogni altro rappresenta la mission aziendale, che attraverso un continuo studio intuitivo, scientifico, della natura nei suoi processi vitali e nelle sue interazioni con l’ambiente , cerca di coglierne la finalità salutistica e renderla biodisponibile per un percorso di salutogenesi. Un percorso rigenerativo che ha come obiettivo il benessere dell’individuo.